La morte raccontata da un sapiens a un Neanderthal

Non tutto sarebbe stato quel brindisi cieco alla vita. Perché nella massima che tutto governa, quella premessa che indica l'esistenza delle cose solo in base al loro valore opposto, vita e morte costituiscono il quadro essenziale tra i cui estremi ci muoviamo.

E la ragione non è mancata a chi ha coniato quella proposta erroneamente imputata Quino. Intendo quello che ha detto che la sua cosa sarebbe stata di posare la vita al contrario. Proponendo di nascere in un rantolo di morte per morire nel culmine di un orgasmo...

Indipendentemente dalla visione che ognuno ha, gli enigmi della vita e della morte raggiungono una nuova dimensione nella biologia che chiude questa puntata dopo il precedente "La vita raccontata da un sapiens a un Neanderthal", di Miglia e Arsuaga. Perché ciò che non ha molto senso si rivela sempre un piacere vanaglorioso per la ragione e l'immaginazione.

"Ci piacerebbe scoprire che ogni specie ha un orologio biologico nelle sue cellule, perché, se quell'orologio esistesse e se potessimo trovarlo, forse potremmo fermarlo e diventare così eterno", chiede Arsuaga a Millás in questo libro in dove la scienza si intreccia con la letteratura. Il paleontologo rivela allo scrittore aspetti essenziali della nostra esistenza e discute l'opportunità di trasmettere la sua visione rischiosa della vita a un Millás in dieta che scopre che la vecchiaia è un paese in cui si sente ancora uno straniero.

Dopo lo straordinario ricevimento di La vita raccontata da un sapiens a un neanderthal, il tandem più brillante della letteratura spagnola ancora una volta abbaglia il lettore affrontando temi come morte ed eternità, longevità, malattia, invecchiamento, selezione naturale, morte programmata e sopravvivenza.

Umorismo, biologia, natura, vita, tanta vita... e due affascinanti personaggi, Sapiens e Neanderthal, che ci sorprendono in ogni pagina con le loro acute riflessioni su come l'evoluzione ci abbia trattati come specie. E anche come individui.

Puoi acquistare il libro"La morte raccontata da un sapiens a un neanderthal«, di Juan José Millás e Juan Luis Arsuaga, qui:

La morte raccontata da un sapiens a un Neanderthal
CLICCA PRENOTA
tariffa postale

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

errore: Nessuna copia