I 3 migliori libri di José Luis Corral

Quando uno storico decide di scrivere un romanzo storico, gli argomenti salgono all'infinito. È il caso di Jose Luis Corral, Autore aragonese che si dedica copiosamente al genere della narrativa storica, alternandolo a pubblicazioni di natura chiaramente informativa da buon studioso della sua zona.

Circa 20 romanzi sono già custoditi da questo scrittore specializzato nel medioevo ma capace di prodigarsi su qualsiasi altra scena della storia universale.

La più grande virtù di José Luis Corral è la sua capacità di romanzare la storia quando gioca e di rappresentare finzioni o intrastorie inserite in un contesto scrupolosamente reale.

La passione per ciò che si fa, il gusto per ciò in cui si è formati possono portare a quell'arte letteraria a metà tra pedagogia e spettacolo, probabilmente la sintesi ideale di ciò che dovrebbe essere qualsiasi romanzo storico che si rispetti.

Rigoroso poi ma anche distaccato e scatenato nelle sue trame. Scrittore capace di presentare la storia come un emozionante racconto di personaggi, circostanze, decisioni, rivoluzioni, progressi e involuzioni, credenze e scienza. La storia è l'equilibrio instabile del passaggio dell'essere umano in questo mondo. Come non appassionarsi quando si tratta di tirare su una trama di questo genere.

José Luis Corral offre in ogni nuovo romanzo l'impegno dello storico, quella sorta di scrupolosa pratica dovuta, resa compatibile con tutto ciò con un'intenzione didattica che si manifesta maggiormente nel ritmo vivace in cui sorge.

3 romanzi consigliati di José Luis Corral

La stanza d'oro

L'emergere del romanziere professore è avvenuto con questo grande romanzo in cui il suo protagonista, un ragazzo di nome Juan, ci guida in un affascinante viaggio attraverso l'Europa nel Medioevo.

Le esperienze di Juan sono intervallate dalla realtà di un'Europa costellata di culture diverse e ricche di ricchezze ma orientate al conflitto come unica forma di relazione.

La conoscenza da parte dell'autore dei grandi e dei più sconosciuti simboli di entrambe le etnie serve ad arricchire una trama in cui Juan avanza, riuscendo a sfuggire al suo fatale destino di schiavo.

Dall'Ucraina a Istanbul, Genova o Saragozza, un meraviglioso viaggio per decifrare gli enigmi di ieri che sopravvivono come echi di oggi.

Fare clic su Prenota

Il dottore eretico

Scienza e religione. Le proposte verso la conoscenza più realistica e le credenze delle ombre, la punizione e la rassegnazione. Certi tempi dell'umanità hanno vissuto un conflitto tra cielo, scienza e inferno, una difficile mescolanza capace di trascinare gli eretici in fuochi redentori.

La Riforma protestante ha minacciato il futuro del cristianesimo. Ciò che i credenti di entrambe le parti desideravano di meno era che la scienza e i suoi progressi raggiungessero tracce più fedeli.

Ma coloro che hanno scoperto così tanta luce nella scienza hanno sentito il bisogno di esporre la verità ultima, ad ogni costo. Miguel Servet era uno scienziato testardo. La sua esecuzione ha solo messo a tacere la sua eco, ma mai la sua voce.

Fare clic su Prenota

Gli Austriaci. Il tempo nelle tue mani

Questa romanzo di José Luis Corral si è presentata come una continuazione del suo acclamato Volo delle Aquile. E contrariamente a quanto accade di solito, questa seconda parte mi è piaciuta anche più della prima.

Carlo I fu incoronato per amministrare l'Impero che a quel tempo scandiva il ritmo di un mondo in cui i navigatori europei sognavano ancora nuovi luoghi da colonizzare. L'Europa era il centro del potere e il resto dei continenti veniva attratto dal capriccio dei cartografi del vecchio continente.

In quel mondo, il grande monarca ispanico ha affrontato tutti i tipi di battute d'arresto già conosciute attraverso l'eredità scritta della Storia. Ma José Luis Corral, impeccabile conoscitore di tutte quelle vicissitudini storiche, umanizza in qualche modo la figura del re.

Al di là dei titoli e delle formalità, delle date, dei documenti ufficiali e delle citazioni evocative, Carlo I di Spagna e V di Germania (come ci dicevano sempre a scuola) era anche figlio dell'indomita (più che pazza) Juana e finì sposare sua cugina Isabel de Portugal.

Dico tutto questo perché la Storia lascia anche una traccia dei più personali, dei sentimenti del re, del suo modo di agire e di svilupparsi. Conoscere Carlos I al di là delle sue pietre miliari strettamente storiche dovrebbe essere un compito piacevole per uno storico, e sicuramente José Luis Corral avrà saputo catturare quel "modo di essere" che scivola tra tutti i tipi di testimonianze dell'epoca, per meglio delineare se si adatta agli eventi e alle circostanze dei 40 anni di regno in cui ha risolto i conflitti o li ha condotti alla guerra.

Infine, Gli Austriaci. Il tempo nelle tue mani, è un romanzo trasformato in un racconto esaustivo dei primi anni dell'imperatore, per mano di questo grande maestro e conoscitore della storia e delle sue storie...

Fare clic su Prenota

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

errore: Nessuna copia