Crollo ai margini della galassia, di Etgar Keret

Guasto ai margini della galassia
fai clic su prenota

Specializzati nel breve, tanto che tanti altri grandi narratori di oggi come a Samantha Schweblin con cui puoi trovare una certa sintonia, il bene di Etgar Frame ci presenta un volume di storie dirompenti in quella che era la sua trama creativa.

Cambia il soggetto, lo scenario piuttosto, ma resta quella volontà e determinazione da alchimista di estrarre sempre nuovi aromi di umanesimo di fronte all'alienazione. La scusa della finzione più pretenziosa del cosmo per offrirci quel prisma da astronauta che vede il mondo, il nostro mondo interiore. Un viaggio affascinante o meglio una somma di viaggi senza sosta in cui perdiamo i bagagli e perdiamo la nave. Ma dove finalmente ci godiamo.

Ci sono pochi scrittori come l'israeliano Etgar Keret. Le sue storie spaziano tra il fantastico, il graffiante e l'esilarante. I suoi personaggi affrontano paternità e famiglia, guerra e gioco d'azzardo, marijuana e dolci, memoria e amore. Queste storie non finiscono mai come previsto, ma sorprendono, divertono e commuovono sempre.

Guasto ai margini della galassia -Vincitore nel 2019 con il Premio Sapir e il National Jewish Book Award- ha come filo conduttore l'incapacità di comunicare, di capire il mondo che ci circonda e, soprattutto, di capirsi. Ma in qualche modo, attraverso le sue pagine, attraverso il profondo amore dell'autore per l'umanità e la nostra sfortunata esistenza, c'è una luce che brilla e mantiene viva la scintilla di una connessione universale.

Ora puoi acquistare il libro «Fault in the Confines of the Galaxy», di Etgar Keret, qui:

Guasto ai margini della galassia
fai clic su prenota
5/5 - (11 voti)

Lascia un commento

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati dei tuoi commenti.

errore: Nessuna copia